mercoledì, marzo 27, 2013

No, non ho detto noia...



Uno dei miei libri preferiti da piccola era Piccole Donne. Credo di averlo letto almeno una ventina di volte: e uno dei passaggi che più amavo era proprio quel pomeriggio in cui le sorelle March si annoiano, hanno del tempo libero e quindi decidono di impiegarlo per non fare niente, o divertirsi. Accade che però si annoiano tutte e quattro, e la lezione della storia è che quando una perona si annoia, allora vuole dire che ha tempo per fare qualcosa di utile. e produttivo. con i senno di adesso, direi anche qualcosa di inutile ma bello; insomma, è comunque segnale che possiamo fare qualcosa, per noi, che ci appaghi, ci dia gioia e spazzi via il grigiore noioso di certi pomeriggi di quasi primavera, con fuori la nebbia e la pioggerellina, e magari la stufa a legna che decide di funzionare poco e/o di far fumo.

L'altro pomeriggio per me è stato proprio così. Dopo aver lavorato sodo ad una partita di saponi che devo consegnare a breve, ecco che mi stavo annoiando. Fuori il grigio brutto tempo che incombeva, dentro poca voglia di fare, fosse pure un disegno.

Allora mi son ricordata di questo passaggio di Piccole Donne, e mi sono messa...ad autoprodurre!

Stavo finendo il detersivo per la lavatrice, di solito me lo faccio in polvere con il mio sapone. Ma avevo comprato tempo fa due panetti di sapone ALGA; quello giallo trasparente, che sembra essere anche naturale.
Ho deciso quindi di scioglierlo, secondo questa ricetta qua. Non avendo tre panetti di sapone ALGA; ho dimezzato le dosi, e ho fatto un litro di detersivo per la lavatrice. Spesa: circa 1,80 euro, calcoland che il sapone costa sui 90 cent.


Poi, visto che avevo tutti gli ingredienti in casa, ho fatto il tofu. La mia ricetta la trovate qui. Credo che o cucinerò insieme ad erbette di campo, magari per un ripieno di cannelloni o di torta salata.

La spesa è stata di 1,70 di latte di soia, per una resa di circa 400 grammi di tofu.



Avevo un altro litro di latte di soia, e anche uno yogurt con i fermenti attivi (per la cronaca, ho usato il soyasun). L'ultimo esperimento di autoproduzione di yogurt di soia non era andato a buon fine, quindi ho deciso di variare le dosi.

Con 700 ml di latte di soia (marca Coop) e 150 gr circa di yogurt di soia Soyasun...sono riuscita a produrre un chilo di yogurt di soia!
Grazie alla yogurtiera che ho ricevuto tramite un baratto in ZeroRelativo :)

E' venuto solido, cremoso, buonissimo!

Nella seconda foto ho inclinato il vasetto, per farvi vedere come è diventato solido.



La spesa per un chilo di yogurt di soia è stata di 1,70 euro di latte di soia, e lo starter dello yogurt che non o quantificare, credo circa 50 centesimi. Quindi 2,20 euro per un chilo di yogurt.

E per finire, mi sono voluta regalare una coccola speciale. Il mio lavoro è quello di formulare saponi, profumi e coccole per gli altri, e ne sono felice; tendo sempre a trascurarmi, e così questa volta ho creato una Crema Corpo per me.

La ricetta però ve la regalo, cosicchè in un momento di noia voi possiate prepararvela, poi farvi un bagno caldo e dopo spalmarla generosamente nutrendo la vostra pelle.

La spesa per questa crema è di non so, in tutto calcolando anche gli olii essenziali, il vasetto e il burro di karitè...diciamo sui 4 euro circa.

Crema Corpo al Cioccolato, Avocado e Arancia Dolce


50 grammi di burro di karitè
30 grammi di olio di Avocado
un cucchiaino di cacao amaro in polvere
20 gocce di olio essenziale di Arancia Dolce

Fate amalgamare a freddo il burro e l'olio. Poi aggiungete il cacao e l'olio essenziale, continunado a mescolare. Invasettate in vasetto di vetro sterilizzato.

Poichè non c'è acqua, la crema si conserva per circa 6 mesi.

E' una crema nutriente, elasticizzante, profumatissima.

Attenzione a non esporsi subito al sole una volta applicata: l'olio essenziale di Arancio è fotosensibilizzante!



Facendo due conti con circa 10 euro ho ottenuto:
un litro di detersivo bio per lavatrice
400 grammi di tofu bio, buonissimo
1 chilo di yogurt di soia bio
un vasetto da 100 ml di crema corpo biologica, fatta con amore

Il tutto realizzato in circa un'oretta, in un pomeriggio piovoso.


Citando la mia amica ErbaViola, l'autoproduzione è la vera rivoluzione!



Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Permissions beyond the scope of this license may be available at cecilia.lattari@gmail.com.

16 commenti:

  1. *___* un'ora *______*
    è proprio vero che è il solo pensiero che ci blocca, la pigrizia di tentare..
    grazie per questa splendida ricetta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fare la crema ci metti tipo 10 minuti, calcolando anche il lavaggio degli utensili :) fammi sapere se la fai, un bacio e buona giornata!

      Elimina
  2. Sei fantastica Ceci ... credo unica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè tesoro, sono solo una che ama mettere le mani nelle cose che fa :) un abbraccio e ci si vede presto :*

      Elimina
  3. STRA-brava come sempre!
    p.s. ho modificato il link del blog personale, ora puoi trovarmi qui: http://bohemianwhisper.wordpress.com/
    Sveva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho aggiornato l'indirizzo, grazie tesoro, buona giornata :*

      Elimina
  4. E' la prima volta che commento :)
    trovo che l'auto-produzione sia utile oltre che fantastica e quello che hai creato mi piace un sacco, sopratutto la crema corpo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, benvenuta! Fai delle foto bellissime :)

      Elimina
  5. non so cosa mi piace di più delle idee/ricette di questo tuo post...mmmm fammici pensare...ok, il detersivo per la lavatrice mi farebbe anche comodo perchè l'ho giusto giusto finito...il tofu mi piace tantissimo...ma la cioccolata è cioccolata, ok, deciso, la crema al cacao è al primo posto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesora tu sei fortunata, la cremina posso recartela in dono la prossima volta che ci vediamo, un piccolo campione assaggio :) ti abbraccio!

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Non so come ma, ogni volta che mi sento giù e che mi lascio prendere dalla pigrizia, leggo il tuo diario e mi viene voglia di "fare"!
    Grazie mille, sei una medicina :)

    RispondiElimina
  8. Hmm ancora non comprendo bene il meccanismo di Blogspot...
    Dicevo che non so come ma, quando mi sento giù e non ho voglia di combinare nulla, apro il tuo blog e leggendoti mi viene voglia di "fare"!
    Te lo dico con il cuore, grazie, perché sei la miglior medicina :)

    RispondiElimina
  9. Tesora che bel post....tu non ti annoi mai, ma dai anche spunti per non annoiarsi!Vorrei provare a fare il tofu, vediamo cosa ne esce, ma mi attira anche lo yogurt e, naturalmente, la tua meravigliosa crema.Grazie delle idee :-) Un bacio

    RispondiElimina
  10. Quante belle autoproduzioni tesoro!!! *_*
    Ti vado subito a copiare la crema corpo cioccolato e arancio, è giusta giusta per farsi le coccole e togliersi di testa questa pioggia noiosa!! (comunque resto super-affezionata alle candele da massaggio che fai per Aromantiche, come lisciano quelle nient'altro!).

    RispondiElimina
  11. Stupefacente!!
    Anche io produco cose fatte in casa, sono le migliori e credo che proverò a fare la crema da corpo al cioccolato. Grazie mille per la ricetta :)

    RispondiElimina